Solitudine

di SKA su La dimanche des crabes il 6 Novembre 2005, 23:49

Prendimi e strappami l’anima
fa di me polvere da poter calpestare

Brucia le mie ore
affinchè possano finalmente cessare

Ticchettio continuo
scandisce quel che separa
questo mio dovere di vita
dalla mia voglia di vuoto

Non leggere quel che ho da dire
perchè non è importante
Non preoccuparti di me
c’è altro a cui pensare

Demone immondo
continua questo gioco tra gli specchi
lasciami ancora una volta solo
come Tutti
come Ognuno

Risata soffocata
risorgi dalle tue spoglie
questa civiltà delle maschere
ha bisogno di te

Ridi e sei qualcuno
soffri
puoi anche morire
fa poca importanza.

Che qualcuno nell’infinito alto dei cieli
o nell’infinito abisso degli inferi
ascolti le mie urla laceranti
di paura
di dolore
di assenza
di Solitudine.

Sentiti solo e non viverlo come
uno stato d’animo.
E’ una colpa
e va espiata

Commenti 1 Commento »

Mozzarella di Bufala

di SKA su Satira il 1 Novembre 2005, 19:09

image
Washington, lunedì 31 ottobre, 13:45
-Domanda di una giornalista del TG1-
Il Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana, dopo avere illustrato l’agenda dei colloqui ed aver parlato della sua conversazione con Bush appena finita dichiara che:
“il Presidente (Bush) teme il cambio di governo in Italia”, per “le posizioni sul ritiro delle nostre truppe dall’Iraq”, fatte dal centro sinistra.

ore 14:45
-Domanda di un giornalista del Corriere della Sera sul “timore americano”-
Risposta di Berlusconi :
“Il governo americano teme la vittoria della sinistra”

ore 14:55
Fred Jones, uno dei portavoce del governo afferma la imparzialità e la assoluta non ingerenza della Casa Bianca di fronte a elezioni democratiche in paesi sovrani.
Prima smentita ufficiale

ore 15.30, circa
Vittorio Zucconi, di Repubblica, chiede:
“Presidente, a scanso di equivoci, lei ci sta dicendo che il presidente Bush ha espresso a lei una preferenza elettorale contro il centro sinistra?”
Berlusconi :
“No, no Bush non lo ha detto, ma mi sembra logico, come uno più uno fa due, che al governo americano non possa piacere che in Italia vada al potere una coalizione che si è espressa sulla posizioni di Zapatero”
Eh?

ore 18.30, circa
Il portavoce dello Nsc, Consiglio per la Sicurezza Nazionale, informa che la posizione del governo americano è quella di sempre: “le scelte elettorali del popolo italiano riguardano esclusivamente il popolo italiano”
Seconda smentita ufficiale

1 Novembre
Repubblica titola in prima pagina
Bush smentisce Berlusconi

Ho lasciato correre le inesattezze di alcuni giornali sulla mia visita negli Usa per risparmiare a tutti la solita, ingiusta e ingiustificata accusa di ‘censura’ che scatta implacabilmente in questi casi, sempre e soltanto contro il presidente del Consiglio. Ma una bufala così grossa come quella del titolo di apertura di Repubblica stamattina non l’avevo ancora letta: ‘Bush smentisce Berlusconi’. Quando? Come? Su cosa? La dichiarazione di un funzionario (non era un funzionario, bensì una nota della Casa Bianca stessa ndr) che asserisce le stesse cose che ho dichiarato io in precedenza nella conferenza stampa? Sarebbe questa la smentita?”

Come sempre in questi casi, ciò che fa e dice il “Tappo” si commenta da solo.
Si capiscono la demagogia, la menzogna, il populismo e la propaganda esplicita.
Ma arrivare a mettere in bocca a Bush, già di per sè non propriamente una cima, parole mai pronunciate, supera ogni limite della comicità .

Se vuole entrare di diritto a fare il capo-comico allo Zelig basta cacciare via Bisio.
La chioma c’è.

Commenti 2 Commenti »

Berlusconeide irakena

di SKA su Satira il 29 Ottobre 2005, 20:21

L’Italia è in guerra sì di Camera e Senato
“Confermo l’impegno diplomatico a rafforzare la coalizione mondiale contro il terrorismo e a demolire la falsa e propagandistica immagine di uno scontro tra civiltà “.
(Repubblica, 7 Novembre 2001)

“Restiamo in Iraq non ci faremo intimidire”
(12 Novembre 2003)

“Tutti siamo per il no alla guerra, siamo per la pace e la giustizia, ma a volte per arrivare alla pace occorre un intervento armato”.
(3 Settembre 2004)

“Resteremo a Bagdad e convincerò tutti gli italiani, se dovessimo venire via da lì, dovremmo lasciare tutti gli altri paesi i cui i nostri soldati fanno le stesse cose”
(30 settembre 2004)

“Io non sono mai stato convinto che la guerra fosse il sistema migliore per arrivare a rendere democratico un paese e a farlo uscire da una dittatura anche sanguinosa”
(29 Ottobre 2005)

Commenti Nessun Commento »

Socialisti prèt à porter

di SKA su Satira il 27 Ottobre 2005, 23:36

Ho deciso.
Anche io fonderò il mio Partito Socialista Italiano.
E’ di moda, perchè non adeguarsi.

E’ soprattutto divertente veder saltellare a destra e a manca i reduci più ameni del periodo Socialista Italiano, conclusosi – in simpatia – con la fuga a gambe levate del suo Leader – Bettino Craxi – con i cittadini a tirargli dietro le monetine e a sventolargli le 1000 lire urlando :”Vuoi anche queste?!“.

L’Italietta dalla memoria corta queste cose le sotterra, tant’è che a Milano vogliono far mettere – in Piazza Duomo 19 – una targa in memoria di Craxi.
In memoria di Tangentopoli invece cosa mettiamo. Una tomba?
Con dei garofani sopra, magari.

Chi sono i socialisti?
Bettino Craxi : condannato in via definitiva a 10 anni di reclusione per corruzione. Per la legge latitante sino al giorno del suo decesso.

Gianni De Michelis : 1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6 mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.

Bobo Craxi : figlio di Bettino, condannato nel 1999 dal Tribunale di Milano a 1 mese di reclusione e 20 milioni di risarcimento per diffamazione aggravata ai danni del procuratore generale di Milano, Francesco Saverio Borrelli. Scampato a Tangentopoli per un pelo.

Stefania Craxi : figlia di Bettino, sorella di Bobo, moglie di Marco Bassetti, proprietario della Endemol Italia.(Sì, è quella che produce indiscriminatamente decine di programmi sia su Rai che su Mediaset). Scrive un libro – Nella buona e nella cattiva sorte – in cui difende le Signore Tangentopoli. Qui per capire.

P.S. in un’intervista rilasciata a “Le Iene” Bobo Craxi, parlando del suo improvviso passaggio nello schieramento di Centro Sinistra ha detto :”…abbiamo sentito l’odore di sconfitta con Berlusconi, allora siamo passati di là . Siamo fatti così, andiamo dietro gli interessi…
Tranquilli, scherzava.

CCCP - Tu menti

Commenti Nessun Commento »

Terna Cattanea

di SKA su ControInformazione il 25 Ottobre 2005, 10:36

Flavio Cattaneo è l’attuale Direttore Responsabile Rai

“Terna? Non la conosco neanche. Non so nemmeno che cosa sia”
(Flavio Cattaneo, 17 maggio 2005).

Flavio Cattaneo approda alla guida della rete elettrica nazionale, la società che nascerà dalla fusione tra Terna ed il Grtn a cui farà capo il trasporto dell’elettricità in Italia. Proposto da Cassa Spa nel cda di Terna, Cattaneo dovrebbe assumere le redini della società nella carica di amministratore delegato: una nomina che sarà formalizzata nel primo Cda dopo l’assemblea di Terna che, il 1° novembre, sarà chiamata ad approvare il rinnovo dei vertici”
(Ansa, 12 ottobre 2005).

“T.E.R.N.A. Trasmissione Elettricità Rete Nazionale S.p.A. (di seguito “Terna”) è il principale proprietario in Italia di infrastrutture elettriche in AT e AAT costituenti la rete di trasmissione nazionale della quale, sulla base dell’ultima stima elaborata dall’Autorità per l’energia elettrica e il gas, possiede il 94,136%.
(fonte : Socquot.com

Commenti Nessun Commento »

Sto con RockPolitik

di Camerata Stizza su KulturaUrbana il 21 Ottobre 2005, 11:45

Non amo la Televisione.
O perlomeno, non amo questa Televisione. Anzi, mi fa schifo.
Ieri sera però ho visto ed amato tutto il programma RockPolitik di Celentano.
Non è una recensione, sono solo osservazioni.
Ancora mi chiedo come sia stato possibile vedere quel che si è visto.
Mi chiedo come sia stato possibile ascoltare quel che si è ascoltato.

Non penso ad una mossa strategica del centro-destra per far vedere agli Italiani che, in fondo in fondo, non è mica vero che c’è un Regime.
Il Regime c’è, e questa ne è la più lampante manifestazione.
Quanti Italiani sapevano che siamo al 79° posto come Libertà di Stampa?
Quanti sapevano la situazione di Biagi, Santoro e Luttazzi?
Quanti sapevano che Santoro ha vinto la sua causa e per ben 3 volte il giudice ha intimato la Rai di provvedere a rispettare il contratto che lega il presentatore all’azienda, cosa che però non è mai successa?

Chi utilizza Internet dirà , a ragione, ma da Celentano non si è visto proprio niente di nuovo, sono le solite cose…. E’ vero.
Ma chi glielo diceva a quegli 11 milioni di Italiani che hanno visto ieri sera il programma?

Il Sapere rende l’uomo Libero
Non sono d’accordo con quello che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo

Depeche Mode - Freedom of Choice

Commenti 3 Commenti »

Primarie Primiera

di SKA su Satira il 17 Ottobre 2005, 15:25

image
Con una scheda elettorale così si sarebbe sicuramente risparmiato tempo, carta e fatica.
Fino a 2 giorni fa ero stra-convinto, eccitato all’idea di un’operazione politica come quella intrapresa dall’Unione.
Avevo addirittura preso contatti per fare il rappresentante di lista.
Poi ho detto No.
Non ho votato.

Da mesi si sapeva già un risultato scontato.
L’unico candidato pericoloso per Prodi, vedi Bertinotti, si è candidato esclusivamente per perdere.
Per incoronare e legittimare Prodi al capo dell’Unione, dicono alcuni.
Allora che senso ha candidarsi?
Sembra la storia dell’impiegato neo-assunto che fa di tutto per lasciar vincere il suo capo durante la consueta partita di Tennis, magari per ingraziarselo, per una promozione…

Tutti gli altri candidati, per molti versi, non avevano neanche ragion d’essere.
Scalfarotto? Panzino? Pecoraro Scanio?? MASTELLA?!
L’unico a cui avrei dato, e do ancora, massima fiducia è il buon Di Pietro.
Ma dopo aver annunciato che i suoi voti sarebbero comunque andati a Prodi, mi sono chiuso nel mio sconforto.

Più che una scelta democratica è parso quasi un plebiscito
4.305.502 di votanti e 3.200.000 circa solo per “Il Professore”.
Cos’è successo?
I famosi votanti di destra che dovevano votare Bertinotti, l’han fatto, e quelli di Rifondazione per ripicca hanno votato Prodi?

La nota positiva? La mobilitazione.
Si sente la necessità di cacciare a pedate il Portatore Nano di Mafia.
Ma lo si farà in quelle vere di elezioni, non ora.

Ultimo quesito.
Ad ogni elettore era richiesto minimo 1 euro per votare (l’offerta era libera), volendo tenerci sulle stime minime :
questi 4.305.502 di Euro dove diavolo vanno a finire?
Sono serviti per le spese delle primarie stesse
Sì, certo. Ma quante sono queste spese?
Per la campagna elettorale del 2006, dirà qualcuno.
No, per le campagne elettorali politiche sono previsti dei finanziamenti statali.
Dei soldi in più per la campagna elettorale contro lo strapotere economico di Berlusconi
Ok, ci sto.
Ma senza le Primarie non le avrebbero portate avanti lo stesso le elezioni?

Commenti 7 Commenti »

Suicidio con i farmaci

di SKA su ControInformazione il 14 Ottobre 2005, 10:08

image
Non volevo crederci quando mio padre si è presentato a casa con una scatoletta di Celebrex.
Un farmaco antinfiammatorio prescritto da un reumatologo.

Il Celebrex utilizza lo stesso principio attivo che utilizzava il Vioxx, un farmaco ritirato nel settembre 2004 perchè ha causato circa 160.000 decessi per ictus ed infarti.

Il principio attivo è il -coxib (Celecoxib, Parecoxib, Valdecoxib, Etoricoxib)
Il Vioxx è stato ritirato, il Celebrex NO

Della questione ne ha parlato anche Beppe Grillo che indica un sito Salvavita in cui sono elencati i 186 farmaci da evitare se si vuole salva la vita, Worstpills.org.

Purtroppo quasi 25 milioni di persone ancora lo utilizzano nonostante le stime sull’aumento dei decessi siano di 1 anno fa, e nonostante sia di pochi giorni fa la riunione dell’AIFA per adottare misure di tutela della salute dei cittadini contro tutti i -coxib

Quali sono i farmaci che usano i -coxib o Cox 2?
Celebrex, Solexa, Artilog, Dynastat, Bextra, Algix, Arcoxia, Tauxib

Se li trovate ancora dentro casa vostra prendeteli e buttateli

Le alternative ci sono basta valutare la più adatta seguendo il parere di un medico di fiducia.

Ne va della vostra vita

Queens of the stone age - Medication

Links:
Vioxx su Worstpills.org
Celebrex su Worstpills.org
Lo “Straordinario” Celebrex

Commenti Nessun Commento »

Un Bianco multicolore

di SKA su Il Terzo Occhio il 2 Ottobre 2005, 18:34

Io, uomo nero, quando sono nato ero Nero
Tu, uomo bianco, quando sei nato, eri Rosa

Io, ora che sono cresciuto, sono sempre Nero
Tu, ora che sei cresciuto sei Bianco

Io, quando prendo il sole sono Nero
Tu, quando prendi il sole sei Rosso

Io, quando ho freddo sono Nero
Tu, quando hai freddo sei Blù

Io, quando sarò morto sarò Nero
Tu quando sarai morto sarai Grigio
…e tu chiami me uomo di colore?

poesia anonima tratta da Blogmatic Cafè

Commenti 2 Commenti »

Bankitaliota

di SKA su ControInformazione il 29 Settembre 2005, 22:49

image
Nota: questo post è stato modificato e riproposto dopo le nuove informazioni sugli azionisti della Banca d’Italia

Che diavolo è sta Bankitalia?
Dovrebbe essere un Autorità Indipendente nel settore creditizio italiano.
Un organo Neutro ed Indipendente per la tutela, salvaguardia, gestione e controllo del nostro sistema creditizio.

Da questo si potrebbe evincere che Bankitalia sia un Ente Statale.
Errore
La Banca d’Italia, come qualsiasi altra Banca privata, è una Società per Azioni in mano ad imprenditori privati.
Gli azionisti però sono stati sempre taciuti. Perchè?.
Sempre lo stesso motivo, evitare che qualcuno si accorga veramente che il sistema finanziario e creditizio Italiano sia in mano sempre alle stesse persone.

Lo scorso anno il centro Ricerche & Studi di Mediobanca era riuscito a ricomporre la struttura di Bankitalia, con dati sommari.

Il 20 Settembre 2005 sull’ondata di malaffare che ha scosso Palazzo Koch ed il suo attuale governatore Fazio, sul sito della Banca d’Italia è stato pubblicato l’elenco dei reali partecipanti (azionisti).
In questo post pubblicherò soltanto i più importanti :

Ente Partecipante — N° Quote — N° Voti

Banca Intesa S.p.A. — 66.035 — 50
UniCredito Italiano S.p.A. — 32.304 — 50
Sanpaolo IMI S.p.A. — 25.000 — 50
Banco di Sicilia S.p.A. — 19.028 — 42
Assicurazioni Generali S.p.A. — 19.000 — 42
Cassa di Risparmio in Bologna S.p.A. — 18.602 — 41
INPS — 15.000 — 34
Capitalia,Società per Azioni — 14.282 — 32
Banca Carige S.p.A.-Cassa di Risparmio di Genova e Imperia — 11.869 — 27
Banca Nazionale del Lavoro S.p.A. — 8.500 — 21
Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. — 7.500 — 19
Cassa di Risparmio di Biella e Vercelli S.p.A. — 6.300 — 16
Cassa di Risparmio di Parma e Piacenza S.p.A. — 6.094 — 16
Cassa di Risparmio di Firenze S.p.A. — 5.556 — 15
Fondiaria -SAI S.p.A. — 4.000 — 12
RAS -Riunione Adriatica di Sicurtà — 4.000 — 12
Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo S.p.A. — 3.610 — 11
Cassa di Risparmio di Lucca S.p.A. — 3.227 — 10
Cassa di Risparmio di Asti S.p.A. — 2.800 — 9
Cassa di Risparmio di Venezia S.p.A. — 2.626 — 9
Banca delle Marche S.p.A. — 2.459 — 8
INAIL — 2.000 — 8
Milano Assicurazioni — 2.000 — 8
Friulcassa S.p.A.-Cassa di Risparmio Regionale — 1.869 — 7
Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia S.p.A. — 1.126 — 6

Per leggere l’elenco completo degli azionisti di Bankitalia potete scaricare il file (.pdf) direttamente da questo sito. Lo trovate anche nei documenti del terzoocchio

Il quadretto generale credo possa bastare per capire che di Autonomo, Indipendente e soprattutto come Organo di Controllo non ha un bel niente.

La Banca d’Italia è una S.p.A. controllata da quelle Banche che dovrebbero essere controllate dalla Banca d’Italia.

Buona Plutocrazia a tutti!

Offlaga Disco Pax - Tatranky

…ci hanno davvero preso tutto… ci hanno preso tutto…

p.s. : sul blog di Beppe Grillo è stata intrapresa un’iniziativa (a partecipazione popolare) per mandare via Fazio. Oltre a non aver portato assolutamente a nulla, le informazioni ivi contenute sono basate sui dati (ormai vecchi) pubblicati dal centro Ricerche e Studi di Mediobanca.
Lo dico per chi si basasse sulle informazioni di Grillo.

[i]Links:
Elenco completo degli azionisti di Bankitalia da Terzoocchio (.pdf)
Elenco completo degli azionisti dal sito della Banca D’Italia (.pdf)
Sito di Bankitalia

Commenti Nessun Commento »

Senso Estetico del bilancio

di SKA su Satira il 27 Settembre 2005, 09:16

All Iberian? Mai conosciuta. Ma vi pare che, col mio senso estetico, avrei potuto accettare una società con quel nome?”
(Silvio Berlusconi, 7 dicembre 2000).

“Le operazioni societarie e finanziarie prodromiche ai finanziamenti estero su estero dal conto intestato alla All Iberian al conto di transito Northern Holding (di Bettino Craxi, ndr) furono realizzate in Italia dai vertici del gruppo Fininvest Spa, con il rilevante concorso di Berlusconi quale proprietario e presidente… Non emerge negli processuali l’estraneità dell’imputato Berlusconi
(Corte di Cassazione, sentenza definitiva di prescrizione per Craxi e Berlusconi per 21 miliardi di lire di finanziamenti illeciti, 22 novembre 2000).

“Per la vicenda All Iberian, Silvio Berlusconi è stato assolto perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato.”
(Repubblica, 26 settembre 2005)

Le norme penali sul falso in bilancio sono state approvate in Parlamento nel 2001, con grande fretta e col solito giochetto del decreto legge a maggioranza parlamentare

La Depenalizzazione consiste nell’aver trasformato il falso in bilancio da reato di pericolo in reato di danno, ossia se lo si commette per la propria saccoccia senza arrecare danno patrimoniali ad altri soci o creditori, si è puniti con una pena detentiva che può arrivare al massimo ad 1 anno e 6 mesi.
Una contravvenzione, in sintesi.

Negli Stati Uniti è prevista la reclusione fino a 25 anni
In Inghilterra, Francia, Germania e Spagna si procede d’ufficio senza alcuna soglia quantitativa per rilevare il reato.

Bastano anche 10 euro falsamente dichiarati.
Da loro.

Tool - Jerk-off

Commenti 1 Commento »

Tremonti al Ragù, grazie

di SKA su Satira il 25 Settembre 2005, 00:05

image
Tremonti nasce nel 1947.
Nel 1948 già sta sul cazzo a tutti.
Esordisce nella politica italiana squittendo su di un fantomatico buco di 37 mila miliardi di lire lasciato dal “precedente governo di sinistra”.
Poi, colto in fallo, rettifica. Erano 22 mila
Poi 10
Poi 0
“Il buco non c’è, però il governo precedente è stato disastroso”.
Con le mani nei capelli, si rendono tutti quanti conto che il buco c’è, ma è nella testa di Tremonti.
Si narra che avvicinandosi si possa perfino sentire il mare.

Tremonti è il tipico “Tapparella”: nessuno lo sopporta, ma sta sempre in mezzo ai marroni.
Dopo qualche tempo, sotto le proteste di An e UDC, viene “invitato” a togliersi dalle palle a causa di una finanziaria disastrosa disegnata coi pennarelli Giotto.
Non si può licenziare, bisogna delocalizzarlo. Come con gli operai Fiat.
Allora lo mettono Vice-Presidente, così per un po’ si sta zitto. Come Fini.

Nel secondo governo Berlusconi al ministero dell’Economia subentra un docente della stessa, Siniscalco, uno che dovrebbe capirci.
Infatti lui ci capisce, il problema sono tutti gli altri.
Poi succede che il Governatore di Bankitalia, Fazio, venga colto con le mani nella marmellata, a favoreggiare una di quelle banche che dovrebbe controllare.
Succede che la notizia faccia innervosire tutta Europa. Da noi no
Succede che in un paese normale Fazio sarebbe stato cacciato a calci. Da noi no
Succede che in un paese normale Fazio avrebbe dovuto dimettersi. Da noi no.

Allora si dimette l’unica persona per bene in mezzo a questo manipolo di briganti, Siniscalco.
“Mi dimetto per l’assoluto immobilismo del governo. Il problema non è Fazio, ma chi è incapace di risolvere il problema. Per questo non sono amareggiato: sono scandalizzato”

Non c’è posto per le persone per bene e competenti.
O briganti o incompetenti.

Infatti al Ministero è tornato Tremonti
Lo buttano dalla finestra e rientra dalla porta, in tutte le salse.

Ora che il buco nella Finanziaria c’è per davvero, con chi se la prenderà ?
Col governo precedente?
Qualcuno si sbrighi a scrivergli un post-it con “nel governo precedente c’eri tu”.
Così, tanto per non farlo mettere a piangere.

Elio e le storie tese - Tapparella

Fonti:
Intervista a Siniscalco

Commenti 2 Commenti »

Giochiamo a rubamazzo?

di SKA su Satira il 20 Settembre 2005, 21:44

In questo momento di fervente politica, invece di occuparsi della Finanziaria, ci si fanno delle gran risate dietro al dilemma Maggioritario o Proporzionale?, meglio farlo subito o dopo?
La risposta è veramente difficile, delle sagge parole ci vengono in aiuto:

“Se la maggioranza cercherà di adottare una legge elettorale senza il consenso dell’opposizione ci opporremo con tutti i mezzi, in Parlamento e nel Paese. In nessun paese mai si è cambiata una legge elettorale durante la campagna elettorale, e in Italia la campagna elettorale è cominciata. Non si possono cambiare le regole del gioco quando è iniziata la partita”
(Silvio Berlusconi, leader dell’opposizione, La Padania, 5 ottobre 2000, a sette mesi dalle elezioni).

“Questa legge elettorale è una cosa che si deve fare all’inizio della legislatura? No, non mi pare. E’ questo il momento per farla, casomai. Si può lavorare di notte, di sabato, di domenica… Dipende tutto dal fatto se nella maggioranza c’è un accordo”
(Silvio Berlusconi, presidente del Consiglio, Adnkronos, 14 settembre 2005, a sette mesi dalle elezioni).

Messaggio Promozionale – Prevenire è meglio che curare
Per non perdere la poltrona, Bostik per tutti!

The Tea Party - Psychopomp

Commenti Nessun Commento »

Ebay acquista Skype

di SKA su ControInformazione il 15 Settembre 2005, 20:50

La notizia è di pochi giorni fa : Ebay ha acquistato Skype per un’operazione di 2,6 miliardi di dollari.
Una parte la pagano in cash.
L’altra la pagano in concambio di azioni con gli azionisti Skype per un totale di 32,4 milioni fino al 2009.
Ancora un fuoco fatuo delle nostre libertà , come è stato per Napster anche l’ormai noto servizio di telefonia VoIp se ne cade in mano alle multinazionali.
Nel giro di 2 anni Skype ha raggiunto quota 54 milioni di utenti.
Ebay invece controlla direttamente il servizio di pagamento Paypal, tramite cui è possibile effettuare la ricarica del proprio credito telefonico in Skype.

Andrà ridimensionata la visione che abbiamo avuto sino ad ora del software, vessati dalla parola gratuito e dai bassi costi sulle telefonate.
Esistono ancora servizi VoIp non controllati dalle Multinazionali. Usiamo quelli.

Ora mi chiedo : come avete letto sopra Skype è controllato dai soliti Azionisti.
Una S.p.a.

Perchè Beppe Grillo che si scaglia con furia contro i Super-Azionisti italiani e le loro centinaia di aziende controllate sempre dagli stessi consiglieri, si prodiga così tanto a pubblicizzare una Società per Azioni come è Skype?

Chiunque può acquistare delle azioni.
Anche Grillo

Black Flag - Depression

Fonti:
Ebay Acquista Skype – su Repubblica.it
Ebay compra Skype – su HWupgrade
Ebay acquista Skype – su Ansa.it
Ebay to acquire Skype – su Skype.com

Commenti 4 Commenti »

Punto del Grillo

di SKA su Il Terzo Occhio il 12 Settembre 2005, 16:38

Sono stato a vedere dal vivo lo spettacolo di Beppe Grillo.
Ho anche il Dvd.
Quindi ho volontariamente speso dei soldi per vederlo, ridere ed avere anche qualche informazione.

Purtroppo da un po’ troppo tempo Grillo da comico quale ancora si professa si stia trasformando in un informatore, si auto-considera una sorta di profeta e si comporta come un imbonitore.
Ma sono solo mie impressioni, opinioni.
Come la metà delle sue informazioni, sono solo opinioni. Per questo criticabili o meno.

Nel post precedente parlavo di censure e signoraggio.
Ad onor del vero : i cosidetti censurati non sono diventati altro che dei continui disturbatori del Blog in vena di protagonismo e che vogliono “smascherare” a tutti i costi le “magagne del Beppe”.
Sempre ad onor del vero, Grillo parlava di Signoraggio già 5 anni fa e lo ha fatto ancora il 28 Aprile scorso. Le prove documentate qua
Ormai Grillo nelle coscienze italiane ha preso il ruolo di un eroe.
C’è chi lo segue e lo difende ciecamente.
C’è chi lo “sputtana” per il solo gusto di vederlo crollare prima o poi.

Non sono in nessuna delle 2 categorie, sono contento di ridere per 2 ore e nel frattempo mi ricordo quel quadro di questioni che, chi frequenta assiduamente il web come me conosce benissimo, ma di cui in Italia non si parla mai.
Allo stesso tempo critico duramente questo suo atteggiamento che, alla fin fine, si dimostra soltanto come il suo lavoro da cui quindi non cerca altro che profitto.
Non dico certo che ci ruba i soldi, sarebbe da idioti.

Ma per fare il suo lavoro ha scelto la strada più semplice : sfruttare le sue conoscenze per attaccare indiscriminatamente e ferocemente la destra così come la sinistra e tutti i potenti dell’economia italiana.
Lui sa benissimo che gli Italiani non sono altro che dei pecoroni, incita alla Rivoluzione col più banale degli atteggiamenti populistici, urla, sbraita, fa ridere.
E viene acclamato da tutti, perchè dice cose giuste. Inattaccabile.

Così vende sè stesso ed i suoi prodotti
Lui dice che noi paghiamo i suoi spettacoli per “sovvenzionare la sua lotta, per pagare gli avvocati ed i processi…”.
C’è da dire però che se non facesse questo lavoro non avrebbe processi da affrontare.
Pone dei problemi, spesso sin troppi, ma lascia tutti a bocca asciutta.
Quali sono secondo te le soluzioni? Sono veramente i pennarelli e il Bostik?

Critica duramente il circuito delle Prevendite di TicketOne (Marco Tronchetti Provera) però dimentica che i suoi spettacoli sono in vendita sul circuito Universal Ticket e che si prendono 3 euro a biglietto.

Perchè pubblicizza apertamente e soltanto Skype quando esistono altri software VoIp che sono alla pari o addirittura più convenienti? (Es. VoipBuster
Ieri sera pensavo ad una frase : Grillo è una specie di Masaniello che vorrebbe salvarti il culo mettendoci il suo pisello.

Oggi penso che sia comunque meglio il pisello di un Grillo che un Tronchetto Provera.

Faith No More - Gentle Art of Making Enemies

Commenti 1 Commento »

L’uomo del giorno dopo

di SKA su Il Terzo Occhio il 3 Settembre 2005, 09:59

image image

Esiste un filone di pensiero che considera gli scrittori, i registi o gli sceneggiatori come delle menti più sensibili, in grado di vedere il futuro o addirittura delle altre realtà esistenti su mondi paralleli al nostro.
L’idea di un mondo parallelo in cui esistano Superman, Batman, la macchina del tempo, Gandalf e Frodo e tutti i protagonisti dell’immaginario racchiuso in ognuno di noi, è sinceramente stuzzicante, allettante. Un sogno.

Da agnostico razionalista quale mi considero vedo invece, nelle menti di quegli artisti, la capacità di vedere e collegare gli elementi attorno a sè, e vedere oltre.

Leggendo le notizie e guardando le immagini del disastro a New Orleans mi sono venute alla mente 2 storie affascinanti e “futuriste” che hanno fatto parte del mio personale immaginario, in passato e tutt’ora.

La prima è del libro L’uomo del Giorno dopo (The Postman) di David Brin scritto nel 1985 (nel 1997 ne è stato ricavato un film diretto ed interpretato da Kevin Costner, balzato in testa ad una classifica quantomeno particolare : quella dei più brutti film di fantascienza).

La seconda è quella di Kenshiro, il fumetto poi diventato cartoon ideato da Tetsuo Hara, anch’esso nato negli anni ’80, 1984.

Non sono, chiaramente, le battaglie e le storie che ruotano attorno ai protagonisti ad essermi tornate alla mente.
Bensì lo sfondo.

Entrambi vivono in un mondo distrutto (da guerre nucleari ndr), in totale decadenza, dove vige l’anarchia e proliferano la violenza, i saccheggi, gli omicidi.
La paura.
L’istinto di sopravvivenza.

A New Orleans ci ho visto tutto questo, e continueremo a vederlo per lungo tempo.
Per catastrofi naturali o artificiali prima o poi arriveremo tutti a quel livello di autodistruzione.
E sarà soltanto colpa nostra.

Hara e Brin l’avevano visto negli anni ’80, per loro il futuro è adesso.
Ci avevano azzeccato.

Commenti 1 Commento »

Quella storia che ci Lega

di SKA su Satira il 31 Agosto 2005, 16:19

image
Foto di Maroni

Questa è la storia di un partitello, insulso, inutile e populista del quale neanche i propri esponenti han ben capito cosa farne.
Da che parte schierarsi l’hanno capito però, dal più ricco.

Umberto Bossi in un passato ormai remoto riusciva ancora a dire cose sensate:
“La Fininvest e’ nata da Cosa Nostra. Ci risponda: da dove vengono i suoi soldi? Dalle finanziarie della mafia? A me personalmente Berlusconi ha detto che i soldi gli erano venuti dalla Banca Rasini. In quella stessa banca lavorava anche il padre di Silvio e c’erano i conti di numerosi esponenti di Cosa Nostra.”

“Bisognerebbe conoscere le sue radici, la sua storia. Gelli fece il progetto in Italia e c’era il buon Berlusconi nella P2. Poi nacquero le holding. In Forza Italia ci sono oblique collusioni fra politica e omertà criminale e fenomeni di riciclaggio. L’uomo di Cosa Nostra, con la Fininvest, ha qualcosa come 38 holding, di cui 16 occulte. Io con Berlusconi sarò il guardiano del baro. Siamo in una situazione pericolosa per la democrazia: se quello va a Palazzo Chigi, vince un partito che non esiste, vince un uomo solo, il Tecnocrate, l’Autocrate. Io dico quel che penso, lui fa quel che incassa. Tratta lo Stato come una società per azioni. “

E tutti gli altri esponenti del partitello erano concordi.
Poi nel 2001, patapunfete, tutta la Lega in blocco dalla parte di Cosa Nostra e della P2.

Ma gli esponenti del partitello in un passato molto meno remoto erano schierati apertamente contro Fazio.

“Se non se ne va, proporrò una legge per mettergli una scadenza. Non è possibile che la legge costringa alla pensione fior di medici e non dica nulla sui limiti d’età in incarichi istituzionali delicatissimi”
Calderoli 26-12-2003 dopo lo scandalo Cirio Parmalat

“è utile e opportuno il mandato a termine del governatore: l’unica carica elettiva a vita legittima è quella del Santo Padre
Maroni 10-1-2004

“Fazio fa lo scaricabarile in perfetto stile fazioso. Spieghi il ruolo dei poteri forti in Italia, il loro collegamento con la massoneria internazionale, e la sua amicizia con il plurindagato Geronzi. Perchè Beppe Grillo sapeva tutto e il governatore ignorava tutto?”
Il ViceCapogruppo Federico Bricolo 26-1-2004

Nel contempo clamorosa fiaccolata Leghista al grido di “Fazio Vattene!”

“In aula ribadiremo la nostra posizione per il mandato a termine. Siamo contro le monarchie assolute a vita, con l’unica eccezione del Papa”
Maroni 21-1-2005

passano 2 mesi…

“à? passata una linea che abbiamo condiviso. La Lega ha fatto alcune riflessioni e ha ritenuto alla fine che fosse meglio così, lasciando a Bankitalia di decidere in autonomia”
Maroni 3-3-2005

passano 4 mesi…Fazio, Fiorani & i Furbetti del Quartierino vengono beccati ad inciuciare via telefono

“Fazio sta diventando il capro espiatorio delle colpe colossali delle banche per Cirio e Parmalat.Sembra che la causa di tutti i mali sia lui. Mi sorprende lo spirito giustizialista di alcuni esponenti della Cdl. Sembra di esser tornati al ’92, quando bastava un avviso di garanzia per provocare dimissioni”
Maroni 4-8-2005

Che succede?
Perchè la Lega torna sui suoi passi, facendo attenzione a cancellare bene le orme?
Perchè d’un tratto diventa un partitello pro-Fazio o se preferite Fazista ?

5 Ottobre 2004 : Fiorani acquista la Banca Credieuronord, banca Leghista, salvandola dal tracollo, dopo che però oltre 6mila cittadini padani si son fatti fregare.
Nella dirigenza della Banca militano esponenti di spicco della Lega (niente nomi).

In quest’estate turbolenta Fiorani inciucia con Fazio, i leghisti inciuciano con Fiorani, quindi anche con Fazio.

Più che una cronaca politica, sembra una cronaca erotica

Buon ménage à trois a tutti.

Triad - David Crosby

Fonti:
Bananabis, articoli di Marco Travaglio

Commenti Nessun Commento »

La Morale sotto le scarpe

di SKA su Satira il 23 Agosto 2005, 07:44

image
Fonte : Repubblica.it

Nel sempre fervente siparietto politico italiano si fa come nei giornalini dell’Enigmistica.
Si dice una parola, la si butta in pasto a Tv e Giornali e poi inizia il gioco del
Affrettati a dire la tua
Ogni concorrente politico ha il dovere di esprimere il proprio “pensiero” (ed il virgolettato è anche poco), in maniera indistinta sia che si parli di finanziaria, di elezioni, di morale o della Sagra der Tufello.

Ecco, in questi giorni si fa un gran parlare di questo.
Non della Sagra der Tufello, per carità .
Adesso si parla della grande Questione Morale.
Ma cos’è? Non si sa…
Da Destra a Sinistra passando per il Centro si parla dei fondamenti morali della nostra società , sia nella politica che nei precetti religiosi.
Sia mai che in Italia la politica possa prescindere dalla Religione.

Chi la morale non ce l’ha affatto si guarda bene dal parlarne.
Chi fa finta di averla, fa orecchie da mercante.

Sui fondamenti morali della società l’UomoPera si è chiesto “Dove trovarli? E come?”

Aiuterebbe il non frequentare gente come Dell’Utri, Previti, Berlusconi, Andreotti, Cuffaro, Craxi senior & jr., Berruti , Biondi, Bonsignore, Bossi, Cantoni, Carra, Cirino Pomicino, Del Pennino, De Michelis, De Rigo, Frigerio, Galvagno, Jannuzzi, La Malfa, Maroni, Rollandin, Sgarbi, Sodano, Sterpa, Tomassini, Visco, Vito.

Tutta gente pluri-condannata, pluri-indagata, pluri-prescritta.

Per trovare i Principi Morali basterebbe prima averceli

Peach - You Lied

Commenti Nessun Commento »

Se antisemito io, antisemita pure tu

di Reverendo SenzaDio su L'ora di religione, Satira il 19 Agosto 2005, 23:39


Fonte : splendoroftruth.com

Ho avuto modo, più volte, di sottolineare quanto questo nuovo Papa, Benedetto XVI al secolo Joseph Ratzinger sia a mio parere pericolosamente Fondamentalista, Assolutista e probabilmente Pazzo.

Far paragoni è brutto, ma tra la maestosità di pensiero e d’animo del compianto Wojtyla e un pretuncolo che fino all’altro ieri scriveva libri teologici di invettiva contro qualsiasi altra religione, se permettete ce ne corre.
Però ormai il tizio sopracitato è diventato Papa e a parlarne male sembra di offendere Dio.
(Chi l’ha voluto? Dio o un manipolo di Cardinali?)

Prima invita l’Italia a rendersi portabandiera della verità assoluta del Cristianesimo in tutta Europa, poi intima a Ciampi di fare attenzione a come si legifera sulla procreazione assistita, poi invita ad aumentare il corpo docente di religione nelle scuole.
Poi ridice che “l’Europa è in crisi perchè ha perso le radici cristiane” e sta diventando troppo laica.
Poi lancia l’anatema contro chi vorrebbe togliere i crocefissi dalle scuole.

Dimentica forse, che la comunità politica e la Chiesa sono indipendenti e autonome l’una dall’altra nel proprio campo..

E oggi con cosa se ne salta fuori?
“..oggi purtroppo emergono nuovamente segni di antisemitismo..”.

Ora, con tutto il massimo rispetto per i discepoli della religione ebraica, ma dove lo vede il Sig. Nazi..ehm..Ratzinger l’antisemitismo?
In un momento in cui c’è la caccia all’arabo, che l’Islamico è visto come peste da estirpare in ogni angolo. Lui cosa vede? L’antisemitismo.
Dire che Sharon mi sta sul cazzo, è forse antisemitismo?
Dire che la politica adottata da Israele è crudele ed ignobile, è forse antisemitismo?

Neanche offendere verbalmente un Rabbino lo è.
Antisemitismo è persecuzione.

In questo momento, in tutta onestà , i perseguitati sono ben altri.
Qualcuno glielo dica al Sig. Ratzinger.

Francesco Guccini - Auschwitz

Nota:
questo testo è satirico e di critica, non vuole in alcun modo invitare alla riproposizione di quegli atti ed ideologie criminali che sono all’origine della persecuzione e sterminio di milioni di Ebrei.
La condanna viene dalla Storia, non è necessario riproporla ogni giorno, soprattutto alla luce delle violenze del nostro tempo.

“No io non credo / che l’uomo potrà imparare / a vivere senza ammazzare / né il vento mai si poserà “

Commenti 2 Commenti »

PeroCraxia?

di SKA su Satira il 18 Agosto 2005, 08:01


“E’ una storia assurda su cui non voglio più ritornare: la Cdl ha un candidato, il candidato è Silvio Berlusconi”.

“Non c’è nessuna discussione al riguardo – ha aggiunto – chi ha idee diverse è libero di andare dove vuole”

(Silvio Berlusconi, 15 Agosto, Porto Rotondo)

Liberissimo di pensarla come vuoi, ma se non la pensi come me sei fuori.
Alla faccia della Democrazia e dello Stato Liberale

Commenti Nessun Commento »


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.