La Finanziaria?

di SKA su Notizie Commentate il 3 Ottobre 2006

Ho sempre pensato che il ruolo del tuttologo per un blogger sia fuoriluogo.
Si rischia di dire scempiaggini o copiare semplicemente cose dette da altri.

Quando non si ha la capacità personale di commentare una notizia o fare un’analisi quantomeno credibile, meglio tacere.
O meglio ancora : mettere a disposizione dei propri lettori le informazioni da cui ci si è informati.

Per cui, farò questo.
Preferisco lasciar parlare per me l’analisi di BlogGoverno, Il Sole 24ore, La Voce.info ed il Testo integrale della Manovra.
In attesa di un’analisi dettagliata da MenoStato.it.
(Aggiornamento : ecco una prima analisi di MenoStato.it)

Ok, qualcosa mi lascio sfuggire.
Personalmente avrei preferito una manovra più coraggiosa, rivolta più alla liberalizzazione che non allo statalismo ed alla supertassazione.
Se da una parte si annuncia l’abbassamento della tassazione per i redditi più bassi, dall’altra si tolgono 4,3 miliardi agli enti locali. Che in qualche modo dovranno rincarare sui cittadini.
Suppongo. La favoletta degli sperperi non regge molto.

Sono rimasto perplesso sulla supertassa ai SUV. Mi sembra più una mossa propagandistica che altro. Vengono ricompresi anche fuoristrada di ben più bassa cilindrata di una qualsiasi berlina (bmw, mercedes e cazzi e mazzi) e non vengono esclusi coloro che utilizzano un impianto GPL (soltanto Metano).

E poi Prodi vestito da Robin Hood mi fa venire gli incubi

Share

9 Commenti a “La Finanziaria?”

  1. Commenti Loud → http://www.lucalodi.it

    OT: Ciao! Ti sto inserendo con piacere nel mio blogroll…
    Loud

  2. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    Condivido il tuo dispiacere per le disattese speranze di liberalizzazione ma capisco anche che le liberalizzazioni difficilmente riescono a far fare bilancio, condivido inoltre le perplessità sul superbollo per i SUV visto che ancora (spero venga precisato in seguito) non si capisce come vengano classificati i SUV e soprattutto perché vengano escluse dal provvedimento tutte le lussuose ed inquinanti berlinone e sportivone.

    Non condivido invece le tue perplessità sui tagli agli enti locali, la favoletta degli sperperi regge eccome, in parte per sprechi di spesa corrente che gli enti locali così come sono effettuano (prime tra tutte le consulenze esterne) ed in larga parte per gli sprechi sistemici derivanti dalla scarsa ottimizzazione della struttura degli enti locali (il 72% dei comuni ha meno di 5000 abitanti che pagano servizi che potrebbero coprire tranquillamente molti più cittadini, le province hanno costi assurdi rispetto ai servizi di cui si occupano, etc.)

  3. Commenti WALKSALONE → http://www.walksalone.splinder.com

    In effetti un Prodi travestito da Robin Hood non è già il massimo, figuriamoci poi se ruba ai medi per non far cambiar niente ai ricchi dando un illusione di una speranza ai poveri…

  4. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    Anche questa storia del rubare ai medi sinceramente non la concepisco, stiamo parlando di una delle leggi finanziarie più corpose della storia della Repubblica, come si può pensare di tirare fuori 33 mila miliardi senza mettere mano agli spiccioli dei cittadini che tanto classe media poi non sono: non muoio di fame, ma sinceramente sono molto lontano dal guadagnare i 2400 euro netti mensili (spicci più, spicci in meno) che occorrono per raggiungere la fatidica cifra di 40000 euro di reddito.

  5. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Neanche io appoggio molto la tesi del rubare al ceto medio, stiamo parlando di una percentuale di persone molto bassa (chiedo a Fiaschi di indicarmela con precizione, che è più preparato) a dispetto dei redditi più inferiori, che nel primo scaglione sono ora a 15.000 anzichè a 26.000.

    La favoletta degli sperperi non regge a discapito di tutti quei servizi primari che andrebbero valorizzati.
    Se si vuole fare economia centellinando gli spicci degli enti locali, che si vadano prima di tutto a toccare tutti gli sprechi derivanti dai 634 Enti decretati inutili, disciolti ma ancora esistenti (L’Ente Orfani di Guerra??) Che però ancora assumono
    300 impiegati dal costo annuo di 12 miliardi di stipendio. spuntini e pranzi, posta e telefono ecc…
    Non per ultimi gli stipendi dei parlamentari (che non vengono tassati nella diaria).

    Si iniziasse da qua, prima di togliere i soldi ad un comune di 5000 abitanti.
    Per come la vedo io.

  6. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    A leggere i dati delle dichiarazioni dei redditi del 2004 (dunque per i redditi percepiti nel corso del 2003) solo il 5,01% dei contribuenti dichiarava più di 40000 euro lordi.
    Ad essere precisi ci sono anche 206659 lavoratori autonomi con redditi tra i 30000 e i 40000 euro che ci rimetteranno lo stesso.
    A conti fatti solo il 5,52% dei contribuenti pagherà anche un solo euro in più di IRPEF.
    Tutti gli altri (chi meno, chi più) ci guadagneranno.

    Per chiarimenti sulle fonti:
    ho esplicato tutto qua

  7. Commenti WALKSALONE → http://www.walksalone.splinder.com

    Magari il termine rubare al ceto medio non è appropriato, capisco che per rendere possibile una manovra finanziaria così i soldi da qualche parte devono essere pur presi, ma di certo la redisrtribuzione del reddito che ne deriva non è a favore dei cittadini con redditi bassi. Posso capire che le risorse monetarie da qualche parte debbano essere prese, ma di certo avrei preferito una maggior pressione su chi guadagna molto di più di un autista di autobus assunto a tempo determinato.
    Sinceramente questi “ricchi” non mi sembra che piangano molto, e di certo i “poveri” non ridono.

  8. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    à? ma allora o non vuoi capire o hai difficoltà di comunicazione neurale.

    Ma un autista di autobus guadagna 2400 euro? Perché questa è la cifra più o meno che deve guadagnare netta mensile un lavoratore dipendente per dichiarare un reddito di 40000 euro.

  9. Commenti WALKSALONE → http://www.walksalone.splinder.com

    Io non la ho offesa e lei non si deve permettere di offendere me.
    Mi basavo sullo slogan di rifondazione, che dice “anche i ricchi piangano” ed esprimevo il mio dispiacere dato dal fatto che secondo me non è che piangono così tanto questi ricchi, se poi lei fa un altro discorso, fatti suoi.

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime