Hijo de Fuda

di SKA su Notizie Commentate il 18 Dicembre 2006

Pietro Fuda
Pietro Fuda è l’autore del comma nella finanziaria riguardante la prescrizione di fatto per i reati contabili.
Una normativa che ha scatenato le ire di Antonio Di Pietro, ma anche quelle del Ministro per la solidarietà sociale, Paolo Ferrero il quale ha sottolineato : “è completamente assurdo che una norma che cancella i reati contabili della pubblica amministrazione, prevedendone la riduzione dei termini di prescrizione, sia stata inserita nella Finanziaria”.

Si è parlato di “un’azione furbesca di qualcuno all’interno dell’Esecutivo”.
Si è parlato di “qualcuno che ha tradito la buona fede”.

In pratica “qualcuno” ha inserito quel comma piccolo piccolo, in maniera che passasse inosservato e del quale nessuno dell’Esecutivo si è accorto.
Per prescrivere i reati contabili della pubblica amministrazione.

Perchè non fare nomi e cognomi? Pietro Fuda ne è l’artefice.

Per la precisione gli altri nomi dei firmatari sono : Luigi Zanda (Margherita), Giannicola Sinisi (Ulivo), Franco Bruno (Ulivo), Antonio Boccia (Ulivo), Salvatore Ladu (Unione) e Nuccio Iovene (Unione).

Guarda caso :
Pietro Fuda è stato presidente della provincia Calabria sino al 30 Novembre 2005, militando tra le fila di Forza Italia.

Assieme ad Agazio Loiero ha istituito 1 mese prima delle elezioni il PDM, con cui è entrato a far parte de L’Unione, di cui ne è senatore.

Ha stretto una collaborazione col “famoso” Segio De Gregorio, eletto ne L’Italia dei Valori grazie ad un accordo con la Casa delle Libertà (De Gregorio è stato cacciato da IdV).

Fate come nei giochini dell’enigmistica.
Unite i puntini e verrà fuori un’immagine abbastanza chiara.

Edit:
Post segnalato su Libero Blog, anche se con un titolo che stravolge un bel po’ l’intento di questo post.

Le argomentazioni da “Wanted” andrebbero sempre evitate, anche se mi rendo conto di aver partecipato attivamente ad una di queste.
I senatori ed i deputati sono responsabili soggettivamente di quel che firmano, e noi tutti abbiamo il diritto di sapere chi firma e perchè.

L’editing su Libero Blog non è possibile, ma qui voglio linkarvi un’argomentata risposta sulla questione proprio di Fuda.

Edit 2:
Grazie ad un commento, mi sono accorto che sull’articolo di Libero Blog è scomparso il trafiletto in cui cito “gli altri firmatari”. Se volontariamente o meno, non è dato sapersi.

Share

16 Commenti a “Hijo de Fuda”

  1. Commenti Anonimo

    meraviglia?
    tra un pò arriva anche il grande Follini.
    La Margherita è a caccia e nubi veterodemocristiane si intravedono all’orizzonte.
    Per quanto riguarda i puntini è forse una merda?

  2. Commenti Anonimo

    Questi episodi confermano la schifezza della vigente legge elettorale e la necessità direi assoluta delle primarie per definire i candidati. Operazioni di trasformismo in Italia ci son sempre state,da Crispi a Mussolini e rimucinando nella merda se ne trovano parecchi d’altri(Tambroni ad es.)

  3. Commenti Roberto → http://www.rbnet.it/

    A me vien fuori uno stronzo.

    Fantastico il titolo di questo articolo.

    CiauZ.

  4. Commenti Liberamente → http://www.liberoweb.net

    chi avesse qualcosa da dire al senatore può farlo inviandogli una email: mailto:fuda_p@posta.senato.it

  5. Commenti liborio → http://liboriobutera.splinder.com

    Era uno sgambetto e il governo c’è cascato! Di Pietro prenditela con il governo proditorio che stai sostenendo!

  6. Commenti johnny winter

    Mi risulta che Loiero sia stato buttato fuori dalla Margherita e sia entrato in FI prima delle elezioni!

  7. Commenti Marco

    L’ immagine che mi è risultata è quella di qualche milione di coglioni che hanno votato una coalizione che candida qualunque voltagabbana passi di lì, hanno eletto un esecutivo che non legge nemmeno le leggi che prepara (era poi soltanto una finanziaria, niente di serio….) e tra indulto pro-Previti e quest’ ultima storia sta facendo gli affari di Berlusconi meglio di quanto facesse lui stesso.

  8. Commenti Ultime-Notizie.eu → http://www.ultime-notizie.eu/

    Altro che convetiti questi sono delle spie della CDL che fanno di tutto pur di far cadere questo governo.

  9. Commenti Qualunquista → http://www.pdm-calabria.it

    NON CREDETE DI ESAGERARE?
    Voglio dire: in Italia gli schifi sono tanti, troppi. Ma mi sembra assurdo unirci al qualunquismo imperante della politica e dei giornalisti per diventare anche noi il qualunquismo del qualunquismo. Sono calabrese, orgoglioso di esserlo.
    E LA CALABRIA NON E’ TUTTA ‘NDRANGHETA. Come Fuda non è quello che qualcuno vorrebeb dipingerlo: provate a informarvi ed a capire quante notizie false e superficiali avete postato… Vi prego: documentatevi, e poi, solo allora, sparate. Ma njon sbagliate anche voi bersaglio

  10. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Caro Qualunquista, abbiamo cercato di esporre i fatti come sono per poi lasciare la libertà di opinione ai lettori.
    Ci è solo risultato quantomeno strano il comportamento storico-politico di Fuda.
    Sono giuste le parole del senatore stesso, quando dice che sia “molto piu’ facile cercare il capro espiatorio di turno che cercare di comprendere la realta’ dei fatti.”
    Ma quando si firma una legge, si è responsabili dinanzi al popolo che ha votato alle elezioni.
    Pretendere le responsabilità soggettive di senatori e deputati è solo il normale iter dei nostri diritti democratici.

    “La Calabria non è tutta ‘ndrangheta.”
    E’ vero e sacrosanto.
    Dire il contrario sarebbe soltanto sintomo di stupidità , niente di più.

  11. Commenti angelo

    caro dec20
    è proprio sicuro che “hai cercato di esporre i fatti come sono?”.
    ho i miei dubbi…
    basterebbe il fatto che non hai aggiunto l’appartenenza polticA DEGLI ALTRI FIRMATARI per farmelo pensare e che gli emendamenti trovati erano due, come a dire che c’era il dolo e non la semplice svista o colpa! se poi ci aggiungi le dimissioni del magistrato tatozzi dell’agenzia anticorruzione ti esce fuori il profilo di quelli che ritieni i moralisti della sinistra! auguri

  12. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Ha ragione Angelo, perchè proviene da Libero Blog in cui il trafiletto sugli “altri firmatari” è stato cancellato (se volontariamente o meno, non è dato sapersi).
    Nomi ed appartenenza politica degli altri sono ben scritti in mezzo al post in questa pagina. Anche se questo non varia di molto le responsabilità politiche dell’Unione, che sono molte.

  13. Commenti Claudio

    Per Jhonny wunter:
    riporto testualmente da wikipedia:

    A marzo 2006, Loiero e i suoi fedelissimi vengono espulsi dalla Margherita (ovvero la loro militanza nel partito viene considerata “cessata”).

    Pochi giorni più tardi, Loiero fonda il Partito Democratico Meridionale (PDM), un soggetto politico che alle elezioni politiche si schiera con la Lista Consumatori (e in Calabria ottiene il 5% sia alla Camera sia al Senato) e che si pone, sempre all’interno del centrosinistra e nell’ambito della leadership di Romano Prodi, in una condizione di attesa verso la nascita del “Partito Democratico”, già designato come prosecuzione dell’esperienza politica dell’Ulivo.

    quindi non centra nulla con la CDL.
    Ciao

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime