Antidoping parlamentare

di SKA su Notizie Commentate il 17 Febbraio 2007

In questi giorni il nome di Casini gira un po’ troppo su questo blog, forse mi sto innamorando.

E’ di ieri la notizia della sua proposta di controlli antidoping per i Parlamentari, che vorrebbe formalizzare con un’apposita legge.

Dopo il famoso “scoop” delle Iene che trovarono come un quinto dei parlamentari sottoposti a test avesse fatto uso di sostanze stupefacenti.

In pratica, nel momento dell’assunzione della carica di deputato o senatore il soggetto dovrebbe essere sottoposto ad un test per accertare il non utilizzo di sostanze stupefacenti.

Casini fa il paragone con i piloti d’aereo che sono sottoposti a verifiche obbligatorie, quindi vien da sè che “a maggior ragione si deve ritenere possibile prevedere analoghi controlli su chi ha la responsabilità di assumere decisioni di interesse generale”

Ora mi chiedo : perchè sarebbe corretto equiparare i parlamentari con i piloti d’aereo nell’obbligatorietà del test anti-doping e non ai bidelli, ad esempio, che per fare il concorso pubblico debbono essere incensurati?

Drogati no, condannati sì?

Share

8 Commenti a “Antidoping parlamentare”

  1. Commenti Augusto

    Nessun antidoping.
    Nessuna equiparazione al bidello
    Se io “popolo bue” decido di eleggere un’assassino, poi mi merito i risultati.
    Se io “popolo bue” decido di eleggere un ladro, poi mi merito i risultati.
    Se io “popolo bue” decido di eleggere un B.R., poi mi merito i risultati.
    Se io “popolo bue” decido di eleggere un rincoglionito dalla vecchiaia, poi mi merito i risultati.
    Ecc, ecc,

    Scherzo, ovviamente.
    Ma tu incomincia a togliere dalle camere i ladri, grassatori, ex assasini, rincoglioniti a vario titolo.
    Chi rimane?

    Mala tenpora currunt
    Ovvero è da sempre “che corrono”.

    Ciao

  2. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    “Ma tu incomincia a togliere dalle camere i ladri, grassatori, ex assasini, rincoglioniti a vario titolo.”
    Di primo acchitto mi verrebbe da rispondere : gente onesta e competente.

    Ma subito dopo mi viene anche un po’ da ridere.

  3. Commenti Fra → http://http//terzoocchio.org

    In realtà potrei anche essere d’accordo con il controllo anti doping; anche se magari, come giustamente avete detto ,prima sarebbe il caso di togliere anche i condannati come rappresentanti del popolo.
    O forse è quello che ci meritiamo:(?

  4. Commenti Augusto

    Anche a mè ( da ridere ); pesandoci bene, nò, da piangere.
    Che poi sia quello che ci meritiamo..non v’è dubbio.
    Raccontino storico:
    Quando fu eletta Cicciolina, tutti contro i radicali “non si mette in lista “una così”
    Risposta radicale: il nostro capo lista era il Generale….(non ne ricordo con certezza il nome) voi avete scelto Cicciolina, ultima della lista.”
    Ovvero, abbiamo quello che ci meritiamo; e scegliamo.

    Saluti

  5. Commenti liberamente → http://www.liberoweb.net

    Cosa dobbiamo sapere sui parlamentari?

    ecco un mio pensiero di qualche tempo fa:

    http://www.liberoweb.net/…/cosa-dobbiamo-sapere-sui-parlamentari/

  6. Commenti Raffaele → http://www.raffaelebianco.net

    beh, tanto alla fine credo ke nessuno farà nemmeno l’antidoping, l’italia è l’eccezione fatta a regola!

  7. Commenti vietato cliccare → http://vietatocliccare.blogspot.com

    e così, dopo il verdetto delle urne ci sarà il verdetto delle urine!

  8. Commenti Noantri → http://www.noantri.net

    Ho il terrore di queste stupide proposte di legge. Ho il terrore ad immaginare che potrebbe arrivare finalmente un uomo politico enorme, definitivo, un uomo politico in grado di rimettere in sesto il paese Italia e ho il terrore di immaginare che quest’uomo perfetto, incrollabile, illuminato, possa avere ANCHE il vizietto di tre canne al giorno.

    Privarci così di un potenziale genio, solo perché dedito a un qualsivoglia vizio. Non so, se si fosse scoperto che il giudice Falcone faceva uso di popper durante la domenica delle salme, sarebbe cambiato qualcosa?
    [Ste]

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime