Un grande Centro così

di SKA su Satira il 8 Settembre 2006

Dopo l’uscita di Prodi che “non mette limiti alla provvidenza” all’idea di un allargamento.
Dopo la dipartita di De Gregorio dall’Italia dei Valori che anticipa di volersi collocare in un futuro “Grande Centro”, i giochi sembrano ormai fatti.
Non c’è mai limite al peggio.

Ma non dimentichiamoci la controversa biografia del Sig. De Gregorio, astuto faccendiere e voltagabbana di professione. Cacciato da Forza Italia, si è appoggiato ad IdV e poi vince la corsa per la presidenza della Commissione Difesa, ancora una volta con i voti della CdL.

Paolo Guzzanti (FI):

“Stanotte il presidente del gruppo di Forza Italia, Renato Schifani, ha telefonato a De Gregorio per chiedergli se fosse disponibile a diventare il nostro candidato in commissione Difesa…”.

, annunciò ai giornali subito dopo la nomina.

Un Grande Centro, sì, ma dipende dalla posta in gioco.
Le sorprese, quindi, non sono finite.

“Ogni spostamento verso il centro aliena la base di sinistra e suggerisce agli elettori che la ragione sta dall’altra parte” (George Lakoff)
Così come a Destra.

Con un Grande Centro non c’è più bisogno di periferie

Share

1 Commento a “Un grande Centro così”

  1. Commenti Alex → http://orsoazzurro.blog.tiscali.it/

    Ieri al TG all’apparire del faccione di De Gregorio con il commento delle sue mutevoli decisioni, mi è sembrato un dejà vu.
    E gli interventi dei palafrenieri Guzzanti e Schifani confermano se ce n’è bisogno la voglia di Grande C…asino.
    Alex

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime