Tremonti al Ragù, grazie

di SKA su Satira il 25 Settembre 2005

image
Tremonti nasce nel 1947.
Nel 1948 già sta sul cazzo a tutti.
Esordisce nella politica italiana squittendo su di un fantomatico buco di 37 mila miliardi di lire lasciato dal “precedente governo di sinistra”.
Poi, colto in fallo, rettifica. Erano 22 mila
Poi 10
Poi 0
“Il buco non c’è, però il governo precedente è stato disastroso”.
Con le mani nei capelli, si rendono tutti quanti conto che il buco c’è, ma è nella testa di Tremonti.
Si narra che avvicinandosi si possa perfino sentire il mare.

Tremonti è il tipico “Tapparella”: nessuno lo sopporta, ma sta sempre in mezzo ai marroni.
Dopo qualche tempo, sotto le proteste di An e UDC, viene “invitato” a togliersi dalle palle a causa di una finanziaria disastrosa disegnata coi pennarelli Giotto.
Non si può licenziare, bisogna delocalizzarlo. Come con gli operai Fiat.
Allora lo mettono Vice-Presidente, così per un po’ si sta zitto. Come Fini.

Nel secondo governo Berlusconi al ministero dell’Economia subentra un docente della stessa, Siniscalco, uno che dovrebbe capirci.
Infatti lui ci capisce, il problema sono tutti gli altri.
Poi succede che il Governatore di Bankitalia, Fazio, venga colto con le mani nella marmellata, a favoreggiare una di quelle banche che dovrebbe controllare.
Succede che la notizia faccia innervosire tutta Europa. Da noi no
Succede che in un paese normale Fazio sarebbe stato cacciato a calci. Da noi no
Succede che in un paese normale Fazio avrebbe dovuto dimettersi. Da noi no.

Allora si dimette l’unica persona per bene in mezzo a questo manipolo di briganti, Siniscalco.
“Mi dimetto per l’assoluto immobilismo del governo. Il problema non è Fazio, ma chi è incapace di risolvere il problema. Per questo non sono amareggiato: sono scandalizzato”

Non c’è posto per le persone per bene e competenti.
O briganti o incompetenti.

Infatti al Ministero è tornato Tremonti
Lo buttano dalla finestra e rientra dalla porta, in tutte le salse.

Ora che il buco nella Finanziaria c’è per davvero, con chi se la prenderà ?
Col governo precedente?
Qualcuno si sbrighi a scrivergli un post-it con “nel governo precedente c’eri tu”.
Così, tanto per non farlo mettere a piangere.

Elio e le storie tese - Tapparella

Fonti:
Intervista a Siniscalco

Share

2 Commenti a “Tremonti al Ragù, grazie”

  1. Commenti Faciolo

    sei meglio del “capopopolo”, almeno le cose le scrivi da incazzato e non hai un vasto seguito che ti “costringe”, in qualche modo, a prendertela con qualcuno ogni volta.

    ed hai spiegato con parole spicciole come stanno le cose.
    Sai xkè c’è tanta disinformazione?perchè nei tg parlano con paroloni e con sigle-società che non si capisce cosa facciano.

  2. Commenti swampthing → http://blog.terrorpilot.com

    hanno messo tremonti perchè non avevano nessun altro disponibile. che tristezza di governo, cerca di prendere per il culo gli italiani (e a volte ci riesce).

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime