V-Day?

di SKA su Notizie Commentate il 26 Luglio 2007

Il tale V-Day organizzato dallo staff di Beppe Grillo per l’8 Settembre è l’apoteosi del populismo più infimo, arrogante e volgare.
Non ha niente di differente dall’appellativo generalista di “Coglioni” agli elettori di sinistra, così come dal famoso dito medio dell’ex Premier Berlusconi.
Inutilmente volgari. Facili incitatori di folle.

“Andate tutti affanculo” ha qualcosa di differente da “è tutto un magna-magna”?

Sia chiaro: è da stupidi fare di tutta un’erba un fascio. O di tutti i fasci un’erba.
Grillo ha avuto spesso l’abilità di sollevare dei problemi concreti con ironia e facilità di linguaggio. Tra le iniziative più apprezzabili (perlomeno da me) quella relativa al Parlamento Pulito.
Si dice semplicemente che i nostri parlamentari e governanti debbano essere i primi a dover rispettare le leggi, quindi fuori dal Parlamento se si hanno condanne o si hanno procedure penali in corso.

Ma questo lo si ottiene con gli strumenti della diplomazia o dell’iniziativa popolare che segua le regole della democrazia.
Non certo con un generico “Vaffanculo” che ha l’unica capacità di accendere fiamme di moti popolari che si spegneranno velocemente il 9 Settembre.

Va sottolineato inoltre, come fa anche Fulvia, che il nome V-Day usurpa e sbeffeggia un’iniziativa ben più seria, importante e di più lunga data. Il VDay : a global movement to stop violence against women and girls.

Appoggiate quest’ultima di iniziativa. Perchè un “Vaffanculo” è violenza verbale, inutile.

Mentre la violenza sulle donne, quella vera, è ancora un problema. Serio.

Share

13 Commenti a “V-Day?”

  1. Commenti Anonimo

    praticamente la mia opinione sull’iniziativa di Grillo. 🙂

  2. Commenti Anonimo

    inutile ricordare la mia idea su Beppe Grillo e sui suoi seguaci.
    per fortuna c’è sempre uno Ska che, pur dando atto al comico di iniziative passate, non si beve tutto quello che dicono (o organizzano).

  3. Commenti Anonimo

    Beh sì, concordo,
    anche se la parola V.. è stata “depenalizzata” non fà particolare onore a chi la pronuncia, e tantomeno al Beppe nazionale.
    Non son sicuro che l’agitazione si spegnerà velocemente.
    La politica con tutto il malaffare che le ruota accanto è un ottimo capro espiatorio, ma quanti dei comportamenti della casta non appartengono anche al popolo?

    Ottimo ricordare l’originaria iniziativa che và sotto il ome di V-day

    E.

  4. Commenti Anonimo

    concordo con te sull’inopportunità di usare il termine vaffanculo, tuttavia devo riconoscere che per smuovere molti degli italiani, drogati da anni di televisione spazzatura e restii a informarsi (come se il resto dl mondo non li riguardasse), per smuovere questa gente l’utilizzo del termine vaffanculo è ampiamente giustificato: giustificato in termini di marketing (è uno slogan che si ricorda facilmente), ma ancor più giustificato data l’importanza di dare una svolta

    sull’opportunità dell’iniziativa invece sono totalmente favorevole, anzi devo dire che mi lascia basito il fatto che una simile iniziativa debba partire da un comico e non da uno dei vari partiti… o uno dei sindacati… o dalla chiesa…

  5. Commenti capemaster → http://www.capemaster.net

    credo che l’iniziativa sia piu’ che lodevole e spero riesca nel suo intento…molto vicino a “parlamento pulito” una proposta di legge a beneficio di tutti gli italiani contro tutte quelle vecchie poltrone corrotte e condannate che continuano a campare sulle nostre spalle.

    il termine e’ senz’altro poco ortodosso ma di largo richiamo…ben venga! una V..

  6. Commenti Anonimo

    concordo con i temi proposti da questo tuo post
    beppe grillo ha portato avanti battaglie molto meritorie (parlamento pulito) ma le sue operazioni tendono troppo spesso a scadere nel qualunquismo.

    il rischio più grosso che vedo è la delegittimazione pubblica di qualsiasi processo politico
    senza però dare serie alternative

    ovviamente non sarebbe compito suo
    ma proprio per questo dovrebbe capire che c’è un limite…

    p.s.
    cmq, nel bene o nel male, penso sia un fenomeno che
    senza un minimo di struttura/organicità
    tenderà a dissolversi tra qualche anno

  7. Commenti Anonimo

    Mah, troppo rumore IMHO.

    In fondo, il V-day non è niente di che. Né una rivoluzione, né un movimento politico, né nient’altro.

    L’obiettivo dell’otto settembre è la raccolta di firme per una legge di iniziativa popolare per un Parlamento Pulito. Esattamente quell’iniziativa che apprezzi.

    Si è stufi di avere politici condannati? Sì.
    Si è stufi di avere gli stessi politici del dopoguerra ancora al governo? Personalmente, sì.

    Possiamo fare qualcosa? Una legge di iniziativa popolare.

    L’8 settembre fa semplicemente da strumento per arrivare velocemente a raccogliere le famose firme.

    E vaffanculo non è altro che un vocabolo usato quotidianamento da tutti quando si hanno le scatole piene di qualcosa. In questo caso, il qualcosa è la situazione politica italiana attuale.

    Un po’ di pragmatismo applicato al talvolta eccessivo fervore che Grillo mette in qualsiasi cosa fa (e che non mi sento di condannargli, ognuno è quello che è), aiuta ad avere una visione più obiettiva delle cose.

  8. Commenti Anonimo

    Infatti non ho ben capito qul che si afferma nel post.

    Io non sono un seguace di Grillo, ma il V-Day lo apprezzo, non certo perchè V=vaffanculo. Il V-Day non è un vaffanculo in piazza tanto per farlo: è, per quanto mi riguarda SOPRATTUTTO, una raccolta firme per una legge di iniziativa popolare per 2/3 ottima (per l’altro terzo, quella del “parlamento pulito”, abbastanza accettabile ma esagerata).

    Che è poi quello che ci si augura giustamente nel post 😉

  9. Commenti Anonimo

    Per tua informazione, il V-Day è un giorno dedicato unicamente alla raccolta firme per una proposta di legge popolare. La proposta di legge popolare è uno dei due mezzi di democrazia diretta previsti dalla nostra costituzione. L’altro mezzo di democrazia diretta è il referendum.
    Questo non è un semplice vaffa, vaffa è il nome che gli è stato attribuito. Un semplice riferimento. Chiaro. Semplice.
    Inoltre il “VDay : a global movement to stop violence against women and girls” sarebbe il Vagina-Day. Il V-Day che citi te è un movimento, il V-day “di Grillo” invece è una giornata in cui la gente stufa si esprime. E solitamente un italiano stufo dice “Ma vaff… va…”. Galeazzi docet 🙂

    Invece di criticare, muoviti. Metti in campo quelli che secondo te sono “gli strumenti della diplomazia o dell’iniziativa popolare che segua le regole della democrazia”.

    Sono comunque contento che google news mi faccia trovare anche siti come il tuo, è bello scambiarsi idee così 😀

  10. Commenti Anonimo

    Grazie per la visita e per l’intervento LeX 🙂
    Purtroppo questo post, sintetico e poco argomentato, non coglie a pieno il mio pensiero in merito al V-Day.
    Se passi qui di nuovo ti invito a leggere anche Il testo della legge proposta da Beppe Grillo e relativi commenti.
    Un saluto

  11. Commenti ufficio stampa → http://www.ilpungolo.com

    duecentomila persone che firmano e voi parlate di populismo? sentiamo cosa fareste voi bellissimi e-chiacchieroni per cambiare le cose? ah, scusate, voi siete felici così vero?
    abbiate rispetto per chi come me era a bologna e non in cameretta a farsi le pippe col pc. ridicoli e qualunquisti, voi.

  12. Commenti Anonimo

    all’inizio anch’io mi ero lasciato ammaliare. Adesso a distanza di un po’ di tempo…beh, non sono più tanto sicuro! Mi fa un po’ paura quell’individuo. I simboli che usa, la numerologia, la maniera di esprimersi. Non sono un perbenista. Ma so riconoscere se una cosa va un po’ al di là. Al solito, aspettiamo e vediamo!

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime