Se antisemito io, antisemita pure tu

di Reverendo SenzaDio su L'ora di religione, Satira il 19 Agosto 2005


Fonte : splendoroftruth.com

Ho avuto modo, più volte, di sottolineare quanto questo nuovo Papa, Benedetto XVI al secolo Joseph Ratzinger sia a mio parere pericolosamente Fondamentalista, Assolutista e probabilmente Pazzo.

Far paragoni è brutto, ma tra la maestosità di pensiero e d’animo del compianto Wojtyla e un pretuncolo che fino all’altro ieri scriveva libri teologici di invettiva contro qualsiasi altra religione, se permettete ce ne corre.
Però ormai il tizio sopracitato è diventato Papa e a parlarne male sembra di offendere Dio.
(Chi l’ha voluto? Dio o un manipolo di Cardinali?)

Prima invita l’Italia a rendersi portabandiera della verità assoluta del Cristianesimo in tutta Europa, poi intima a Ciampi di fare attenzione a come si legifera sulla procreazione assistita, poi invita ad aumentare il corpo docente di religione nelle scuole.
Poi ridice che “l’Europa è in crisi perchè ha perso le radici cristiane” e sta diventando troppo laica.
Poi lancia l’anatema contro chi vorrebbe togliere i crocefissi dalle scuole.

Dimentica forse, che la comunità politica e la Chiesa sono indipendenti e autonome l’una dall’altra nel proprio campo..

E oggi con cosa se ne salta fuori?
“..oggi purtroppo emergono nuovamente segni di antisemitismo..”.

Ora, con tutto il massimo rispetto per i discepoli della religione ebraica, ma dove lo vede il Sig. Nazi..ehm..Ratzinger l’antisemitismo?
In un momento in cui c’è la caccia all’arabo, che l’Islamico è visto come peste da estirpare in ogni angolo. Lui cosa vede? L’antisemitismo.
Dire che Sharon mi sta sul cazzo, è forse antisemitismo?
Dire che la politica adottata da Israele è crudele ed ignobile, è forse antisemitismo?

Neanche offendere verbalmente un Rabbino lo è.
Antisemitismo è persecuzione.

In questo momento, in tutta onestà , i perseguitati sono ben altri.
Qualcuno glielo dica al Sig. Ratzinger.

Francesco Guccini - Auschwitz

Nota:
questo testo è satirico e di critica, non vuole in alcun modo invitare alla riproposizione di quegli atti ed ideologie criminali che sono all’origine della persecuzione e sterminio di milioni di Ebrei.
La condanna viene dalla Storia, non è necessario riproporla ogni giorno, soprattutto alla luce delle violenze del nostro tempo.

“No io non credo / che l’uomo potrà imparare / a vivere senza ammazzare / né il vento mai si poserà “

Share

2 Commenti a “Se antisemito io, antisemita pure tu”

  1. Commenti Faciolo

    L’omino bianco ha anche detto che la religione fai da te non serve a nulla…e allora la religione fatta dai preti, a cosa serve???

    Benedetto è rimasto agli anni 30 o agli anni in cui era a capo dell’ex Inquisizione

  2. Commenti Manuela → http://spaces.msn.com/members/ginniyya

    Anche io pensavo alla sua ultima affermazione sulla inutilità della religione fai-da-te.
    Bene, allora dovrei accettare il fatto che molti dei rappresentanti di Dio sono più politicanti dei nostri politici, falsi, disonesti, e soprattutto RICCHI!?
    Dovrei accettare il fatto che le donazioni volontarie e non (vedi 8 per mille) finiscono nella costruzione di chiese e strutture clericali imponenti invece che nelle missioni nei paesi poveri?
    Dovrei accettare che sono una peccatrice nemmeno degna di entrare in chiesa visto che faccio l’amore col mio ragazzo e non ho alcuna intenzione di smettere perchè è la cosa più naturale del mondo?
    Dovrei quindi dire di non essere cristiana?
    No, grazie, credo in Dio ma non nel Papa. E la mia fede c’è sempre, non va mai in vacanza.

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime