Primarie

di SKA su Satira il 14 Ottobre 2007

Non sono andato a votare per le primarie del PD.
Troppi impegni.

Grattarmi i marroni ad esempio

Share

12 Commenti a “Primarie”

  1. Commenti Anonimo

    ti hanno seguito 56 milioni di italiani!

  2. Commenti Anonimo

    @ Floris: sono stato impegnato a grattarli, non a votarli

    @ Liberamente: eggià, in una domenica di sole è bello andare al mare, in centro, a fare una scampagnata. non dentro a un seggio, soprattutto se il finale è già scritto

  3. Commenti Anonimo

    Hai perso un’occasione, attenzione che a forza di grattarti i maroni diventi finocchio.

  4. Commenti Anonimo

    Che senso ha scimmiottare uno strumento come le primarie, quando il vincitore stravince al 75%?
    Non so se in altri paesi (U.S.A. ad esempio) le primarie siano una cosa seria, da noi è semplicemente una buffonata, buona per far credere alla gente, che qualcosa sta cambiando.

    Il bello è che quelli di destra, ne fanno anche motivo di polemica, conteggiando i numerelli che hanno portato a questo scontato e inutile risultato.
    Non pensano che dalla loro parte, il prossimo candidato sarà lo stesso di 15 anni fa, con l’aggiunta di qualche pelo in più e qualche sentenza caduta in prescrizione.

    L’unico aspetto positivo, è che per la prima volta in Italia il numero di partiti diminuisce…ma quasi sicuramente nello stesso momento ne sarà nato qualcun’altro.
    Magari quello della moglie di Dini o di Clemente.

    Staremo a vedere.
    Paolo da Madrid

  5. Commenti Anonimo

    Anche Craxi diceva: “invece di votare andate al mare” Poi al mare c’è andato lui a Hamamed. Certo non tutti hanno la possibilità di andare al mare in sardegna come lo spiconano e la lavandaia (leggi Brambilla)

  6. Commenti Anonimo

    neanch’io sono andato, sei in buona compagnia però i maroni li ho lasciati in pace… almeno la domenica dai 😉

  7. Commenti Anonimo

    Se non altro i democrat de noantri si ritroveranno con tre milioni in saccoccia. Non è poco. Non è male.

    (Oops. Di queste cose non si può parlare, altrimenti si fomenta l’antipolitica qualunquista, demagogica e populista.)

  8. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Applausi a scena aperta per Paolo e JP.
    Non ho altro da aggiungere.

    Anzi, Paolo, se vuoi scriverci un post direttamente io sono con te. Hai l’account abilitato.

  9. Commenti Anonimo

    Per Flori

    Non c’è nessun nesso, tra l’invito di Craxi e questa buffonata che sono le primarie.
    Premetto che ho sempre (anzi avevo) ammirato Veltroni, come politico.
    Lo pensavo un uomo di parola rispetto a tanti altri che partecipano alla nostra vita politica.
    Ma in fondo mi sbagliavo. Anche lui, come i politici in quanto tali, è un falso.
    Ma lo dico in senso positivo.
    Sono personaggi che devo incantare la gente, con i loro discorsi, le loro trovate, i loro interventi.
    E questo Walter lo fa benissimo.
    Credo sia il migliore.
    Le fusa verso la (ex) moglie di Berlusconi, rasentano il mito.
    La prossima mossa saranno le amanti di quest’ultimo, così almeno l’età media dei “politici” si abbasserà notevolmente.

    Walter fece credere a tutti, che dopo il secondo mandato come sindaco di Roma (a proposito rimarrà in carica?) sarebbe
    andato a far beneficenza in Africa, dove in effetti ha vissuto parecchi mesi della propria vita.
    Lo disse talmente convinto che tutti (compresi i DS) si disperarono per questa scelta.

    Ma dato che la politica italiana in 20 anni, è riuscita a partorire due vecchi
    prestati alla politica e (fortunamente) bruciato un ex sindaco come Rutelli, si doveva
    trovare una via d’uscita.
    E questa non poteva che essere rappresentata da Veltroni.
    Che folgorato come San Paolo, ha rinnegato i suoi buoni propositi per scendere
    in campo (anche lui) per salvare le sorti del paese.

  10. Commenti Anonimo

    E come a voler leggittimare una scelta venuta dall’alto, si sono inventati per la seconda volta
    queste fasulle elezioni democratiche, che chiamano primarie, ma che mi ricordano quasi i plebisciti
    di vecchie dittature.
    Come è possibile infatti non identificarle in questo modo, se chi le vince prende il 75% dei voti?

    Con questa pagliacciata hanno fatto passare in secondo piano l’unificazione di due partiti,
    uno dei quali ha fatto la storia di questo paese e che da oggi si è ridotto a scimmiottare con gli ex democristiani.

    Sicuramente il caro Walter, sarà il prossimo Presidente del Consiglio, ma se non cambieranno questa legge elettorale, magari
    attraverso il referendum appena firmato, forse non gli sarà necessario governare con le cariatidi in Senato, ma non avrà
    lo stesso vita facile.

    E allora se bruceranno anche lui, sarà davvero difficile uscirne senza le ossa rotte.

    ps. con tutto il rispetto verso i nostri Senatori a vita (eccetto uno…con la gobba)

  11. Commenti Anonimo

    Grazie per la disponibilità, Ska 🙂

    Ma i post (per ora) li lascerei scrivere a te (o a chi ne è capace), perchè difficilmente riuscirei a tradurre meglio di te, in modo così puntuale e preciso, la realtà italiana che ci circonda (anche se sto a Madrid).
    Non è una sviolinata, ma semplicemente la realtà.

    Per un post scritto direttamente da me, consiglierei di aspettare di superare la mia timidezza “internettiana” 😉

    Un saluto da qui
    A presto
    Paolo

  12. Commenti Tetris

    Ma allora sono scemi quel milione, milione e mezzo và di italiani che sono andati… a vot… alle pr… ooops, tre milioni mi dicono tre milioni…

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime