Quale pena di morte?

di SKA su ControInformazione il 9 Gennaio 2007

Nel 2006 ci sono state negli USA 53 esecuzioni.

A Gennaio 2007 ne sono previste altre 9.

Verranno uccisi
Corey Hamilton in Oklahoma (9 Gen)
Carlos Granados in Texas (10 Gen)
Johnathan Moore in Texas (17 Gen)
Norman Timberlake in Indiana (19 Gen)
Kenneth Biros in Ohio (23 Gen)
Larry Swearingen Texas (24 Gen)
Ronald Chambers Texas (25 Gen)
Marcus Robinson North Carolina (26 Gen)
Christopher Swift Texas (30 Gen)

Fino ad Agosto 2007 sono programmate altre 21 condanne a morte negli USA.
Gli altri nomi e giorni visibili all’indirizzo Pending USA Execution

Vi dicono niente quei nomi? No?
Esatto, sono dei signori nessuno. Per i quali nessuno si mobilita.
Per i quali nessuno chiede alcuna moratoria sulla pena di morte.

Attualmente sono 54 i paesi mantenitori della pena di morte.
Afghanistan, Arabia Saudita, Autorità Nazionale Palestinese*, Bahamas, Bahrein, Bangladesh, Bielorussia, Botswana, Burundi, Ciad, Cina, Comore, Corea del Nord, Corea del Sud, Cuba, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Etiopia, Giappone, Giordania, Guinea, Guinea Equatoriale, Guyana, India, Indonesia, Iran, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Malesia, Mongolia, Nigeria, Oman, Pakistan, Qatar, Repubblica Democratica del Congo, Ruanda, Saint Kitts e Nevis, Sierra Leone, Singapore, Siria, Somalia, Stati Uniti d´America, Sudan, Taiwan*, Thailandia, Trinidad e Tobago, Uganda, Uzbekistan, Vietnam, Yemen, Zambia, Zimbabwe.

La stima ufficiale delle condanne a morte totali si aggira sui 5.494, ma data la forte chiusura dei regimi dittatoriali (Cina, Cuba, Iran, Vietnam, Corea del Nord, Pakistan …) le cifre potrebbero essere di gran lunga superiori.

Prendendo per buone tali cifre, sono circa 6mila condannati a morte l’anno.
Per cui nessuno ha chiesto nessuna moratoria.

La mobilitazione pro-Saddam ha dalla sua un basso ed anche un po’ ignorante spirito antiamericanista.
Che senso ha scendere in piazza brandendo striscioni con su scritto “Nessuno Tocchi Saddam”?
No, dico. Stiamo scherzando?

Ci si muove per difendere l’unica persona indifendibile?
Tra tanti assassinati legalmente, Saddam era probabilmente quello che se lo meritava di più.

Eppure non è così.
Abbiamo dovuto assistere al solito rituale disumano e brutale che neanche un mostro sanguinario come lui meritava. Con una sovraesposizione mediatica mirata a cosa? Voyerismo? Sadismo? Paura?
L’umiliazione dell’ergastolo sarebbe stata di gran lunga più proficua sotto molti aspetti, oltre a quelli politici anche di attenuazione degli attentati.
In questo modo ci siamo creati un fantasma ed un martire immortale, che vivrà dei ricordi falsati dai propri seguaci. E successivamente dal revisionismo.
Noi Italiani ne sappiamo qualcosa (…)

Qualcuno si è chiesto : è giusto paragonare l’uccisione di un dissidente cinese con quella dell’ex rais iracheno?
In parte.
La prima è esclusivamente un’abominia contro l’umanità , la seconda è anche un errore strategico madornale.
Probabilmente voluto.

Continuo a pensare che l’Italia abbia fatto bene a presentare una domanda di riesame della moratoria internazionale sulla pena di morte.
Ma nel momento sbagliato.

Un gesto politico così importante, dopo la morte di Saddam perde molto del suo valore.
Prende connotazioni ideologiche e di partito che nulla hanno a che fare con i nobili pensatori che si schierarono contro la pena di morte, come Camus, Hugo, Dostoievski …

La pena di morte è un crimine contro l’umanità
E come tale va combattuta. A Priori.

Share

8 Commenti a “Quale pena di morte?”

  1. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    à? comprensibile però che dopo un’esecuzione di così grande impatto mediatico le coscienze di chi vive nel nostro Vecchio Mondo, che da decenni ha abbandonato questo crimine, siano più aperte all’indignazione e dunque all’impegno perché la barbarie della pena di morte cessi nel resto del pianeta. à? ovvio che l’indignazione sarebbe dovuta esistere anche prima e che non debba cessare qando l’eco dell’esecuzione di Saddam andrà svanendosi, ma è anche vero che in questo momento la moratoria può godere di una risonanza globale, che se presentata in altri momenti ci saremmo solo sognati.

  2. Commenti Fash

    pena di morte solo per i pedofili

  3. Commenti ajeje87 → http://ilnuovozibaldone.blogspot.com

    concordo con quanto dici, ma devi capire che è anche normale che chi combatte per qualcosa cavalchi un momento favorevole alla sua causa, come lo era per esempio il grande impatto mediatico che ha avuto la vicenda. sarebbe giusto gridare e protestare all’uccisione di un qualsiasi anonimo cinese, ma chi ascolterebbe? Il mondo va così e noi abbiamo poco da farci. Per quanto riguarda l’errore strategico dell’uccisione di saddam in giro si dice che lo abbiano fatto gli statunitensi per paura che il rais parlasse, ma sono voci, la realtà non si saprà mai (si dice anche che in realtà saddam sia vivo, ma io non ci credo)

  4. Commenti Fash

    ti faccio pena o ti fai pena, Fiaschi?
    Specifica che qui c’è gente con la coda di paglia

  5. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    Mi pare che l’unica pena di cui si parli qui sia quella capitale. Ad ogni modo ho semplicemente esternato la mia tristezza di fronte alla presa di coscienza che qualcuno ancora la invochi, ma non ti preoccupare è solo il frutto della mia ingenuità . Non dar fuoco a code.

  6. Commenti Fash

    la invoco e se potessi la richiederei ma, come specificato, solamente per i pedofili. E’ un crimine troppo grave, troppo schifoso.
    Per il resto tutti dentro (alla Reggia di Caserta??)a vita (o tutti fuori, visto l’indulto)

  7. Commenti ergo

    la condanna a morte è orribile e puzza – lo sento quel tanfo di falsa coscienza e crudeltà – mi disgusta e mi disgustano questi assassini medievali ed il loro assurdo mito del potere .. il mondo è noioso -si ripete- ma io ancora spero in un cambiamento sconvolgente fatto non solo di esteriorità ..

    in questi giorni sto cercando di raccogliere firme contro la condanna di Johnathan Moore (http://www.myspace.com/hero_of_squirrels):
    un ragazzo che ha avuto una vita difficile con genitori psicopatici ed un background di droga ed instabilità mentale ed il premio è stato appunto una condanna a morte
    pochi minuti del vostro tempo ..
    unitevi a me sottoscrivendo qui ..
    http://www.democracyinaction.org/dia/…?campaign_KEY=6386

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime