Omesso l’omissis

di SKA su ControInformazione il 1 Maggio 2005

Veramente un peccato non essere stato su internet ieri sera, come ogni sera.
L’avrei potuta scoprire anche io quella “magagna” nel rapporto, non perchè sia un genio, ma semplicemente perchè è veramente una stronzata che poteva scoprire anche un bambino con livello-curiosità +2.
Sì insomma, gli Americani spendono miliardi in tecnologia e poi scrivono i rapporti con l’Acrobat… ancora mi viene da ridere.
Selezioni tutto dal .pdf. Copia. Incolla (su word o blocco note) e tutte le parti cancellate appositamente dai Signori Usa compaiono magicamente.
Leggendolo non ci credevo. Ho provato. E’ vero.
Bastava, perlomeno, attivare la funzione che blocca la copia del testo. Probabilmente non sanno neanche cosa sia.

Perchè non far divertire anche voi dunque al nuovo gioco del 1° Maggio? E soprattutto, visto che ci siamo, perchè non mettersi a leggere il rapporto statunitense?

Il rapporto senza Omissis
Il rapporto con gli Omissis

—rettifica del 4 Maggio : a scoprire e pubblicare per primo la notizia è stato un blogger italiano, che riporta la notizia su Macchianera.

P.s. non ho volutamente parlare del contenuto degli “omissis” visto che per quello ci sono i giornali, se siete pigri vi linko alcuni articoli esplicativi

Da Repubblica
La regola delle ‘4 S’ per ammazzare – Ansa
Le verità nascoste dal rapporto USA – Corriere della Sera

il resto è solo copia/incolla. Almeno io mi limito a “citare”

Clan of Xymox -- Cry in the Wind
Share

1 Commento a “Omesso l’omissis”

  1. Commenti Fash

    gli americani, a volte, mi fanno pena…o facciamo + pena noi che crediamo ancora alla loro invulnerabilità ?

    aspetto Vallanzasca e Izzo…mi piacerebbe skrivere di loro ma al momento non sono sano

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime