Second Life come la prima

di SKA su Notizie Commentate il 26 Marzo 2007

Quando mancano le idee per articoli e post interessanti, basta parlare di cazzate.
Ed infatti parlo di Second Life.

Chi è sul web non potrà già conoscere il progetto Second Life, un mondo virtuale persistente che dovrebbe essere la rappresentazione 3D di una sorta di seconda vita costruita da 0 a proprio piacimento.
Il sentimento principale che ha portato al successo il progetto è la libertà , l’idea di poter fare sulla Rete quello che nella vita reale, la prima vita, non si può. Costruire case, disegnare vestiti, girare nudi per strada, parlare con chi si vuole, o sparire nel nulla se qualcuno ti sta sulle palle.
Tutto ciò avviene attraverso un avatar, che si può scegliere e modificare a piacere.
In una seconda vita, si può anche essere alti, belli, biondi, muscolosi.
O donna.

Bello no? E invece no.

Non sapendo assolutamente niente, ho voluto testarlo.

E si scopre, scusate l’ingenuità , che è un business.
Altro che libertà , è anche peggiore della first life.

Durante l’iscrizione devi decidere : o entri gratis, senza un soldo virtuale.
Oppure paghi soldi veri e puoi usufruire di soldi iniziali, compreso uno stipendio settimanale, per poter usufruire della tanto esaltata libertà di Second Life.

E senza soldi, in pratica, non puoi fare un bel niente.

Nuova vita un par di palle.
Se devo pagare tutto come nella vita reale e farmi un mazzo reale per utilizzare soldi virtuali, a questo punto dove sta la libertà ?
O perlomeno, che cambia dalla 1st life?

In giro per quel mondo virtuale la seconda vita è brutta e noiosa.
In giro per quel mondo virtuale puoi solo conversare o spendere, soldi virtuali, ma presi dalla carta di credito reale.

E senza l’account premium, non hai un euro (un linden dollar). Rimanendoti soltanto la possibilità di conversare, con gente sconosciuta che parla lingue approssimative, qualsiasi esse siano.

I luoghi più popolati, neanche a dirlo, sono quelli con mignottoni ed il solito sesso a pagamento.

Girando per i luoghi popolati, anche della propria lingua, è pieno di gente che parla, ma nessuno parla con te.
E ti coglie un certo senso di solitudine.
Su Second Life, solitamente, parlano tra loro persone che già si conoscono nella vita reale.
Dico : telefonatevi, cristiddìo.

Tutto esattamente come nella vita reale. Che tristezza.

Anzi no, nella Second Life puoi volare e teletrasportarti.
Si è liberi dal traffico, quello reale.

Ultima annotazione : nel pieno della mia Second Tristezza sono andato a Winter Park, l’isola de L’Italia dei Valori.
Traete da soli le vostre conclusioni.

Se c’era il Second Di Pietro? No, non c’era.
Però c’era una comodissima sdraio dentro la villa giapponese, dentro cui Fabius Bing sta riposando.

E lo farà per lunghissimo tempo.

Share

6 Commenti a “Second Life come la prima”

  1. Commenti Fiaschi → http://www.fiaschi.org

    C’è anche l’agenzia immobiliare Gabetti che vende case finte su second life, ma ovviamente vuole soldi veri.

  2. Commenti Strino

    Beh evidentemente hai capito veramente poco di SL invece di sproloquiare sul fatto che tutto si paga (che non è assolutamente vero!!!) perchè non scrivi anche che esistono un sacco di land dove tutto è gratis? perchè non parli del fatto che per i programmatori (cosa che probabilmente tu non sei) ci può essere un gran futuro dato che alla base del linguaggio di programmazione ci sta Java e C? perchè non parli delle potenzialità del disegno 3D di questo programma? Se probabilmente hai scoperto solo posti con mignottone e zoccole che si fan pagare è perchè probabilmente ti interessava solo quello! E poi il business di cui parli tanto male non è quello che tu hai in second life ma quello che hai in first life se qualcuno ti commissiona qualche lavoro! Cmq se la tua vita reale è così spoglia noiosa e rompiculo cerca di migliorartela evitando di sputare giudizi e pareri su argomenti che a te neanche competono anche perchè un che si prodiga dicendo ” Non sapendo assolutamente niente, ho voluto testarlo. ” … e l’ha testato cercando di andare a scopare .. mmm non mi sembra una persona che sappia molto quello che dice!

    Ti dico un ultima cosa… .i L$ come gli € non te li regala nessuno! ma ci sono molti modi per guadagnarli senza doverli comprare!

    Informati caro prima di sparar cazzate come hai fatto in questo articolo!

  3. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Caro Strino, cogli l’ironia del pezzo che non è sicuramente una recensione, ma una presa in giro (neanche troppo criptica) di questo mondo virtuale tanto decantato che sembra proprio come il mondo reale 🙂
    Insomma, niente di serio. Fatte ‘na risata su 😉

  4. Commenti Anonimo

    beh scusa allora mettiamo in discussione la serietà del sito o di chi ci scrive?! cioè non capisco leggo sempre gli articoli che ci sono su queste pagine e le volte che ho trovato ironia sono state vermente poche … quindi ho sempre pensato a questo sito come realtà dei fatti … se tu hai sottovalutato la situazione allora è un altro conto! cmq non mi è sembrato giusto infangare una così bella invenzione (o chiamala come vuoi tu)!
    Però mi metto nei panni dei lettori che non sanno cosa sia SL… se leggessero solo il tuo pezzo il linden lab sarebbe già fallito! per fortuna che non è così

  5. Commenti SKA → http://www.terzoocchio.org/

    Ok, allora chiedo venia 🙂
    Voleva essere l’alleggerimento un po’ scansonato di una realtà virtuale (ossimoro voluto) un po’ troppo sopravvalutata nonchè un po’ troppo presa sul serio.

    La serietà di questo sito, quando c’è, non è messa in discussione. Tantomeno quella di chi scrive, ossia io 🙂
    Quando ci sono dei fatti su cui basarsi, cito sempre le fonti.

    Questa era solo un giudizio assolutamente parziale e soggettivo.

    E cmq come dici anche tu, il Linden Lab guadagna soldi a palate e naviga a vele spiegate a prescindere dai commenti “negativi”, che in realtà fanno ugualmente pubblicità.

    Grazie per seguire il sito e spero che questa defallance non ti porti a guardare “male” tutto il resto del lavoro svolto sino ad oggi 😉

    Un saluto

  6. Commenti Anonimo

    Bhe anche io ho provato second life….e proprio una cagata!!! senza un soldo….senza una casa…senza niente …
    e se vuoi le cose devi pagare con soldi reali…certo si puo guadagnare cercando quelli che li regalano o cercandosi lavoro (cosa quasi impossibile stando alle chiaccherate che ho fatto con chi ci e dentro da anni)…la cittadella ad esempio regalava soldini se stavi a sedere 5 min in una sedia.. regalava appena 10 dollarini…secondo me quelli che ci giocano sempre sono degli sfigati senza personalita che scappano dal mondo reale per farsi una vita sociale (virtuale) migliore…ma la vita cari miei non e quella ma questa!!! svegliatevi..second life e solo business e marketing….e cmq ha ragione ska…la vita virtuale non e meglio di quella reale anzi credo prorio che sia ancora piu cagata di quella reale…e poi concordo anche sul fatto che e pieno di isole phornografiche dove fare sesso virtuale…
    ma dico io siete matti!!! ma non vi converrebbe di piu risparmiare i soldini veri per andare a trovare una donnina da night..almeno quella e reale…cmq a voi la scelta..preferite una vita senza bellezza fisica da toccare o una vita reale dove tutto puoi toccare???? mha io opto per una vita reale!!

Scrivi un commento


extra

WTF?

Giornalista, web designer e pubblicitario. Da blog di protesta negli anni in cui i blog andavano di moda, questo spazio è diventato col tempo uno spazio di riflessione e condivisione. Per continuare a porsi le giuste domande ed informare se stessi.



Available for Amazon Prime